Località termali attivePuglia

Santa Cesarea Terme (LE) – Terme Santa Cesarea

Situata alla estremità della penisola salentina e affacciata sul Canale d’Otranto, la cittadina sorge su selvagge scogliere, faraglioni, grotte e piccole baie sul mare, mentre, verso l’interno, ha ampie distese di ulivi secolari. La strada litoranea la collega a Otranto e Santa Maria di Leuca. Una parte del suo territorio rientra nel Parco Regionale della Costa Otranto-Santa Maria di Leuca che mira alla salvaguardia della costa orientale del Salento ed alla valorizzazione delle risorse locali (beni architettonici, importanti specie di animali e vegetali). In direzione Castro Marina, sul mare, è possibile visitare una delle più belle grotte neolitiche del Salento, “la Zinzulusa”, con le sue stalattiti e stalagmiti e, nelle vicinanze, anche la grotta “Romanelli” con il suo importante giacimento di testimonianze preistoriche.

La città ha varie testimonianze architettoniche interessanti, dalla liberty Villa Sticchi (1885) con le sue linee moresche alla centrale Villa Raffaella, fino alla trecentesca Chiesa Madre del Sacro Cuore. Nelle vicinanze si possono visitare Vitigliano, con il suo Cisternale scavato nella roccia, i monumenti megalitici, i dolmen ed i menhir di Giurdignano, il Museo della Villa Episcopo e la Parrocchiale rococò di Poggiardo. A circa 50 km., poi, c’è Lecce, capitale barocca del Salento con i suoi monumenti ed il suo fascino. A metà strada Otranto, con il suo Castello e le sue viuzze strette.

Da nord-ovest verso sud-est la morfologia del territorio di Santa Cesarea Terme presenta diverse formazioni carsiche con varie cavità sotterranee tra cui le quattro grotte di nome Fetida, Sulfurea, Gattulla e Solfatara da cui emergono sorgenti di acque minerali con spiccate proprietà salutari e curative, ben conosciute già nell’antichità.

Per le ricchezze che la natura aveva generosamente profuso e la facilità con cui poteva essere raggiunta, questa terra fu, nel tempo, meta ambita da gente proveniente da Creta e dalle Isole Egee, da profughi di Troia data alle fiamme e di terre circostanti invase da orde di barbari. Erodoto narra che ciurme di cretesi di ritorno dalla Sicilia dove erano andati a vendicare la morte del Re Minosse e del figlio Dedalo, furono sbattuti dalla tempesta e naufragarono sulla costa salentina. Qui si stabilirono e, accomunandosi con gli abitanti, fondarono colonie messapiche.

Dopo la conquista turca di Otranto (1480) e la devastazione dei territori circostanti, anche Santa Cesarea venne abbandonata e solo dalla metà del XIX secolo ci fu una ripresa di interesse medico sulle sue acque termali e, quindi, di inizio di nuovo sviluppo termale che portò, nel 1910, alla inaugurazione dello stabilimento termale Gattulla.

Gli stabilimenti termali dove l’acqua viene utilizzata a scopo terapeutico sono le Terme Gattulla, le Terme della Grotta e l’Albergo Palazzo, senza dimenticare i Lidi Caicco e Piscine sulfuree, con le acque salso-bromo-iodiche-solfuree che sgorgano a ca. 30 gradi dalle sorgenti sotterranee.

Le acque

Le acque di Santa Cesarea Terme appartengono al gruppo delle salso – bromo – iodiche – solfuree – fluorurate. Nella denominazione di queste acque compare il bromo, elemento a cui è riconosciuto dalla scienza medica un effetto sedativo: l’utilizzo di queste acque sotto forma di bagno nelle forme di affaticamento e di stress accompagnate da agitazione ed insonnia, trova la sua giusta applicazione.

Indicazioni terapeutiche

Le patologie curabili a Santa Cesarea Terme sono riconducibili a quelle utili per la cura delle malattie dermatologiche, dell’apparato osteoarticolare e muscolare, respiratorio, dell’orecchio e ginecologiche.

Le cure ed i trattamenti

  • Terapie Inalatorie per malattie ORL (Rinite vasomotoria, Rinite allergica, Rinite cronica catarrale semplice, Rinite cronica purulenta, Rinite cronica atrofica, Faringite cronica, Laringite cronica, Adenoidite e Tonsillite recidivante, Rinofaringite cronica, Sinusite cronica) e malattie Respiratorie (Sindrome rinosinusitiche bronchiali, Bronchite cronica semplice, B.P.C.O).
  • Terapie per la Sordità Rinogena (Stenosi tubarica, Otite catarrale cronica, Otite sierosa, Otite purulenta cronica).
  • Irrigazioni vaginali e Bagni terapeutici per le malattie ginecologiche (Sclerosi dolorosa del connettivo pelvico di natura cicatriziale, Leucorrea persistente da vaginiti croniche aspecifiche e distrofiche).
  • Fangoterapia e Balneoterapia per le malattie Reumatiche (Osteoartrosi, Artrosi diffusa, Cervicoartrosi, Artrosi degli arti, Discopatia senza erniazione e senza sintomatologia da irritazione o compressione nervosa, Esiti di interventi per ernia discale, Reumatismi extra-articolari, Reumatismi infiammatori, Fibrosi di origine reumatica, Tendiniti di origine reumatica, Cervicalgie di origine reumatica, lombalgie di origine reumatica, Periartrite scapoloomerali).
  • Balneoterapia per le malattie Dermatologiche (Psoriasi, Eczema costituzionale, Eczema da contatto, Dermatiti su base allergica, Acne, Dermatite seborroica).

Cosmesi

C’è anche una linea cosmesi con creme, saponette, emollienti, fanghi e shampoo.

Come raggiungerci

Tags
Leggi tutto
Back to top button