Località termali attiveLombardia

Vallio Terme (BS) – Terme di Vallio

Vallio Terme è una cittadina situata in Val di Sabbia, nei pressi del Lago di Garda, fa parte della comunità montana di Valle Sabbia ed è incastonato tra i monti Ere e Crovino a nord e i monti Fontanelle, Olivo e Tre Cornelli a sud. Posizionata nel cuore verdeggiante della Lombardia, Vallio Terme è abbracciata da una natura fertile e ricchissima di acqua. L’abitato è infatti adagiato nella vallata del torrente Vrenda, e a breve distanza si apre la distesa luminosa e cristallina del Lago di Garda, con la sua superficie liscia e una costellazione di cittadelle incantevoli lungo le sponde.

La vicinanza con alcune città d’arte di grande valore, come Mantova, Brescia e Verona, fanno del paese un trampolino di lancio ideale per chi non rinuncia alla cultura. A Soiano del Garda, a Padenghe e a Moniga si possono ammirare gli splendidi castelli medievali, oltre ad alcune architetture romaniche affascinanti come la Pieve di Santa Maria a Malerba, la Chiesa di Santa Lucia a Balbiana e la Chiesa della Santissima Trinità a Solarolo.
Ad abbracciare tali meraviglie c’è un paesaggio luminoso e lussureggiante, fatto di colline sinuose ricoperte di ulivi argentei e viti cariche di acini d’oro e rubino.

Vallio terme è l’ideale punto di partenza per diverse escursioni in Valle Sabbia. Innanzitutto si può visitare la Rocca d’Anfo, antica fortezza del XV secolo, una costruzione grandiosa, composta da batterie, mura, torri, caserme: le visite guidate attraversano alcuni dei luoghi più importanti, tra cui la zona veneziana vicino al lago, gli alloggi della parte napoleonica e losservatorio, il museo allestito. Una particolare citazione meritano le scale che portano in cima alla fortezza e il suggestivo punto panoramico del Belvedere.

Situato tra la Val Trompia e la Valle Sabbia, il Parco delle Fucine di Casto è un meraviglioso mix di natura, sport e relax: vie ferrate, pareti per arrampicate, percorsi da trekking, itinerari per mountain bike, ponti tibetani, un incredibile canyon prodotto dall’erosione della roccia, teleferiche e circuiti escursionistici si dispiegano lungo un percorso ad anello della lunghezza totale di 1.700 metri.

Il Lago d’Idro è un luogo affascinante, da visitare. Stretto tra le montagne è il più alto lago lombardo (370 mt. slm), ideale per chi ama la natura e lo sport. Nei borghi dell’alta Valle abili artigiani continuano la tradizione artistica dell’intaglio, creando veri tesori di scultura del legno.

Nella zona del Maniva ci sono due splendidi laghetti alpini in cui si pratica la pesca sportiva della trota, il Laghetto di Vaia e il Laghetto Dasdana, polmoni a cielo aperto in cui passare meravigliose giornate rigeneratrici; è possibile anche passeggiare, suguendo percorsi trekking o in bicicletta o a cavallo, lungo le sponde dei due fiumi principali della Valle Sabbia, il Chiese e il Caffaro.

La gastronomia locale è rigorosamente stagionale e fatta di sapori semplici e genuini: funghi e cacciagione in autunno, grigliate di pollo e carni miste d’estate. Ai sapori di montagna si affiancano pesce persico e le numerose varietà di trote. Sono ottimi i formaggi, ad iniziare dal Bagòss e dalle formaggelle di capra.

Nonostante la grande celebrità attuale dell’acqua oligominerale Castello e l’utilizzo di quest’acqua benefica da parte delle popolazioni dei dintorni sin da tempi remoti (l’acqua de le laf, che lava perché diuretica e depurativa), la storia delle attuali terme di Vallio è una delle più recenti in assoluto. Lo sfruttamento a livello di stabilimenti termale di queste acque, con l’inizio della somministrazione sotto forma di cura idropinica, risale infatti soltanto al 1955.

Le acque

Le Terme di Vallio sono alimentate da acque che sgorgano dalla fonte Castello alla temperatura di 12°C, le quali sono principalmente acque bicarbonato-alcaline, dotate di preziosi Sali minerali con basso contenuto di nitriti e nitrati.

Indicazioni terapeutiche

Le indicazioni terapeutiche riguardano patologie dell’apparato urinario, gastroenterico, del fegato e del ricambio; si curano anche malattie otorinolaringoiatriche e delle vie respiratorie.

Le cure ed i trattamenti

La struttura termale è specializzata in cure idropiniche (per la cura di calcolosi renale, infiammazioni croniche delle vie urinarie, disturbi epatobiliari, malattie intestinali quali gastriti e coliti spastiche, insufficienze epatiche, iperuricemie, obesità, gotta,  infiammazioni biliari)  e inalatorie (per la cura di sinusiti, riniti, faringiti, laringiti, bronchiti), attraverso inalazioni, aerosol, docce micronizzate.

Come raggiungerci

Tags
Leggi tutto
Back to top button