BlogSalute & Benessere

Nordic Walking: camminare bene per stare bene

A cura di Gianni Formichi - Istruttore di NW

Il NW vede i suoi inizi nei paesi del nord Europa alla fine degli anni 20. Nasce da un’esigenza di allenare i propri atleti di Sci di Fondo a “secco”, cioè in assenza di neve.

Proprio i bastoncini utilizzati, lunghi e con un manicotto dove alloggiare le mani, ricordano da vicino lo sci di fondo.

A prima vista camminare utilizzando i bastoncini può apparire molto facile. Ed in realtà è proprio così, anche se la coordinazione braccia/gambe risulta più complessa. Bisogna, però, affidarsi ad un buon istruttore al fine di evitare errori di portamento e di atteggiamento che potrebbero neutralizzare gli aspetti positivi di questa disciplina.

È evidente quanto un corretto insegnamento e, di conseguenza, una perfetta esecuzione della camminata con i bastoncini possa garantire un miglioramento della salute intesa in senso
generale.

Camminare con l’ausilio dei bastoncini comporta un consumo energetico importante.

A differenza della corsa, seppur leggera, l’impatto sulle articolazioni e sulla colonna vertebrale sono praticamente nulle. La postura da tenere durante l’attività d NW permette un “non” carico o almeno solo quello fisiologico sulla colonna stessa.

Camminare con i bastoncini garantisce infatti un lavoro progressivo di tutti i muscoli e legamenti del nostro organismo, che implica un movimento naturale ma completo con intensità variabile, in modo da apportare benefici immediati ed un’attività fisica di tutto il nostro corpo. Un lavoro profondo fatto in scioltezza che nessun’altra disciplina amatoriale può dare.

Studi approfonditi condotti da alcune università finlandesi hanno dimostrato una cascata di “eventi avversi” molto interessanti.

Proviamo ad analizzarne alcuni.

  • camminare invece di correre non ha impatto sulle articolazioni degli arti inferiori e alla colonna
  • il consumo metabolico, tra una camminata assistita con i bastoncini è una corsa leggera, è pressoché identico.
  • camminare con i bastoncini permette un movimento completo di tutto il corpo, grazie ad un impatto su quasi tutta la muscolatura in particolare quella della colonna, delle braccia e delle gambe. Attività che nemmeno il nuoto garantisce!!!
  • In genere, invece di correre, camminare insieme ad altre persone è più facile e facilita la socializzazione.

Grazie a questa tipologia di camminata senza sforzo, è garantito un allenamento cardio perfetto anche per pazienti con problematiche cardiovascolari.

E’ stato sperimentato, con successo, l’uso del Nordic Walking per le donne in gravidanza e verso i pazienti diabetici.

Le donne gravide hanno avuto un miglioramento posturale con diminuzione dei carichi sulla colonna vertebrale, mentre i diabetici hanno avuto una riduzione delle insulino resistenze ed una migliore gestione della glicemia.

Da alcuni anni anche una categoria di persone “speciale” ha avuto la possibilità di provare il NW.

Queste persone sono i Trapiantati di organo. Persone a tutti gli effetti. Non più malati!

Nella loro riabilitazione “post trapianto”, l’Azienda Sanitaria ESTAR centro della Toscana, ha inserito il Nordic Walking come parte integrante del programma.

Un progetto ambizioso non solo per gli insegnanti di Nordic Walking ma soprattutto per loro stessi, sottoposti a varie tipologie di trapianto e coinvolti in prima persona.

In questa loro attività di riabilitazione fisica e psicologica, sono seguiti costantemente da
un professore di Scienze motorie e Fisiologia dell’esercizio che ha curato la parte di recupero motorio con la consulenza di medici competenti in Patologia d’organo e Scienza dell’alimentazione, mentre la pratica del Nordic Walking, è stata ritenuta importante per facilitare la fase di recupero.

I benefici sono legati alla postura, all’attivazione di muscolature ormai perse e all’aspetto psicologico. Questi ex pazienti hanno necessità di condividere le proprie esperienze ed il proprio cammino di recupero.

Mi piace segnalare, a questo proposito, la esperienza pluriennale, nell’insegnamento e nella pratica del Nordic Walking sanitario, dell’Associazione SKS 2.0 di Firenze, all’avanguardia in Italia in questo campo.

Tags
Leggi tutto

Potrebbe interessarti anche

Back to top button