Località termali attivePiemonte

Bognanco (VB) – Terme di Bognanco

Situata a 700 metri sul livello del mare, Bognanco è una località di montagna della Val d’Ossola. Distantesolo cinque chilometri a est del confine svizzero, e ad altrettanti dalla città di Domodossola, è un piccolo “paese diffuso”, composto da una decina di frazioni, fra cui la località “Fonti”, posta sulla riva sinistra del fiume Bogna, in cui si trovano le sorgenti termali. Il territorio si presta ad interessanti escursioni, l’ideale per chi ama stare a contatto con la natura. Da Bognanco ad esempio passa la mulattiera Stockalperweg (conosciuta anche come il Sentiero Stockalper), fatta costruire dal Barone Stockalper nel 1630 per favorire i commerci tra Italia e Svizzera.

Il capoluogo Verbania dista circa una quarantina di chilometri. Nella Val d’Ossola è possibile praticare trekking,parapendio, mountain bike, cayak, equitazione, pesca sportiva e, nel periodo invernale, tutti gli sport sulla neve quali sci alpino e di fondo, snow-board e snow-kite. Da assaggiare i formaggi (Ossolano d’Alpe e Caprino Ossolano), i salumi (mortadella ossolana, lardo alle erbe di Macugnaga, prosciutto e violino di capra della Val Vigezzo), la gustosa selvaggina (cervo, capriolo e camoscio) con cui si preparano gustosi spezzatini accompagnati con la polenta. Il tutto annaffiato dai rinomati vini: Nebbiolo delle Valli Ossolane DOC, bianchi (Bianco Valli Ossolane DOC) e rossi (Rosso Valli Ossolane DOC).

Le acque

Nel 1863 furono scoperte le Fonti San Lorenzo di Bognanco, immerse in un paesaggio incontaminato a 700 m di altitudine, lontane da ogni forma di inquinamento. In oltre 150 anni di storia sono state scoperte altre due sorgenti, migliorate le aree termali e perfezionate le linee di prodotti, per soddisfare tutti i gusti. Queste terme sono alimentate da acque oligominerali, ricche di sali minerali originate dai ghiacciai svizzeri: vengono infatti classificate come solfato-bicarbonato-terrose-alcaline, e sgorgano alla temperatura costante di 32°C. Le principali Fonti termali sono tre: la Fonte Ausonia che vanta un’acqua mediominerale leggermente frizzante, utilizzata come acqua da tavola; la Fonte San Lorenzo da cui sgorga un’acqua con proprietà purgative e diuretiche e la Fonte Gaudenziana, la cui acqua oligominerale è indicata nella cura delle patologie renali.

Indicazioni terapeutiche

Famoso come centro termale a fortissima vocazione curativa, Bognanco è famoso soprattutto come meta delle tradizionali cure idropiniche. L’uso come bibita termale di queste acque rappresenta l’utilizzo principale, tuttavia esse vengono utilizzate anche per cure inalatorie e aerosol, oltre che nei percorsi di acquaticità e per bagni curativi in piscina termale riscaldata a 32°C. In particolare, l’acqua oligominerale della Fonte Gaudenziana è usata per terapie preventive e di mantenimento. Tra le principali patologie che possono essere curate grazie alle acque termali delle Terme di Bognanco ci sono anche patologie dell’apparato urinario, del ricambio (disturbi del metabolismo, diabete, alterazioni della presenza di grassi nel sangue), dell’apparato gastro-intestinale / gastroenterico, problemi estetici.

Le cure ed i trattamenti

La struttura è specializzata in cure

  • idropiniche
  • aerosol
  • inalazioni
Si effettuano, inoltre, trattamenti estetici. Bagno turco, docce emozionali, vasche di reazione, sauna finlandese, piscine e spastream massaggi.

Come raggiungerci

Tags
Leggi tutto
Back to top button