Località termali attiveLazio

Terme Sabine di Cretone (RM) – Terme Sabine

Situato nella bassa Sabina, su una collina ai piedi del Monte Gennaro sorge Palombara Sabina, il cui abitato è dominato dal Castello Savelli, di origine medioevale e rimaneggiato nel XVI° secolo. Il borgo antico, intorno al Castello, si presenta con una miriade di strade strette, serrate e dall’andamento curvilineo, che avevano lo scopo di renderne difficile l’espugnazione da parte dei nemici. Nel corso dei secoli la città venne denominata prima Cameria e poi Palumba (per via degli allevamenti di colombi), passando sotto il dominio dell’Abbazia di Fiastra, dei longobardi, dei Savelli e dei Borghese.
Oltre al borgo antico è da visitare l’Abbazia benedettina di San Giovanni in Argentella, l’antica Chiesa di San Biagio (XI° sec.) con le sue opere d’arte (all’in¬terno si può ammirare la Madonna della Neve, attribuita ad Antonio da Viterbo, pittore del XV secolo e al centro del catino absidale l’apoteosi di San Biagio, opera del pittore lombardo Raffaele Casnedi), la trecentesca Chiesa di Santa Maria Annunziata con una stupefacente facciata romanica e barocca, la Chiesa di Sant’Egidio, i ruderi del Convento di San Nicola.
Nelle vicinanze il Parco Regionale Naturale dei Monti Lucretili e la riserva Naturale Nomentum. A circa una quarantina di chilometri l’Abbazia di Farfa (VI° sec) sede di una delle più importanti comunità monastiche italiane e dove sono custoditi i codici realizzati dal suo scriptorium, che ebbero larga fama per tutto il Medioevo.
Palombara è un centro agricolo e commerciale abbastanza attivo nel¬la produzione di olio e frutta, “cerase”, particolarmente rinomata è una qualità di ciliegia denominata “ Ravenna di Palombara “.
A Cretone di Palombara Sabina, poco distante da Roma, sgorgano acque termali sulfuree con proprietà terapeutiche conosciute fin dall’antichità. Nel 1987 il Ministero della Sanità riconosce questa sorgente come benefica alla cura di patologie respiratorie, dermatologiche e delle vie biliari.

Le acque

Le acque che sgorgano dalle due sorgenti di Cretone sono acque solfuree (23° e 24°), hanno proprietà antisettiche e antinfiammatorie e facilitano la riattivazione della circolazione.

Le indicazioni terapeutiche

Le patologie trattabili a Cretone riguardano il miglioramento delle riniti, sinusiti, tonsilliti e malattie della pelle. Buoni risultati si sono ottenuti anche nella cura di patologie come dispepsia, ipercolesterolemia, diabete, intestino irritabile e stipsi. Apprezzabile anche la loro applicazione in campo ginecologico per mezzo di irrigazioni vaginali che donano sollievo in caso di leucorrea persistente.

Le cure e i trattamenti

A Palombara Sabina le cure effettuate sono

  • aerosol
  • insufflazioni caldo umide
  • docce nasali
  • irrigazioni nasali
  • nebulizzazioni
  • cure idropiniche
  • bagni terapeutici
  • idromassaggi
  • fanghi
  • irrigazioni vaginali
  • trattamenti estetici

Cosmesi

Esiste una linea cosmetica termale, con prodotti quali creme, maschere di argilla, latte detergente, tonico, shampoo, oli.

Come raggiungerci

Tags
Leggi tutto
Back to top button