Località termali attiveToscana

Rapolano Terme (SI) – Terme San Giovanni e Antica Querciolaia

Questa cittadina in provincia di Siena si trova tra le Crete Senesi e l’area del Chianti, in una zona famosa per la presenza di travertino in tutte le sue tonalità: dal bianco al rosato, dal giallo all’arancione.
Con il travertino, che ha reso ricca e famosa questa zona, sono state costruite le case e le chiese, le panchine ed i marciapiedi, le fontane e le statue dei parchi.
Il comune è costituito da un centro e da 6 frazioni, tra cui le più note sono quelle di Serre di Rapolano e Poggio Santa Cecilia.
Durante il Medioevo la città fu prima sotto il dominio senese (XIIsecolo) e, successivamente, sotto quello fiorentino. A causa delle continue guerre tra guelfi e ghibellini il Castello di Rapolano fu più volte distrutto.
Rapolano Terme, che si trova al confine orientale del territorio senese, fu teatro per quattro secoli, di incursioni e di distruzioni da parte dei nemici di Siena provenienti dall’Aretino. L’ultima incursione, ad opera degli spagnoli e dei fiorentini, portò alla distruzione del Castello di Rapolano e di Armaiolo nel 1554, ma portò finalmente un lungo periodo di pace e prosperità sotto in dominio della città di Firenze.
Divenne comune autonomo grazie a Leopoldo di Lorena ed alle sue riforme.
Il centro storico conserva la porta del Tintori e parte delle mura del Medioevo, momento di grande fortuna per la località, quando aveva rinomanza proprio per le acque termali, oltre che per il travertino. L’area di Rapolano Terme inoltre è nota per le sue fonti termali almeno a partire dal tempo degli Etruschi, come ben testimoniato dai resti rinvenuti in località Campo Muri, o dal ritrovamento della cosiddetta “Buca delle Fate”, una sorgente antichissima che sembra attestare l’esistenza di culti legati alle proprietà terapeutiche delle acque locali. Infatti, oltre all’ampia piscina con pavimento in lastre di travertino e ad una gradinata perimetrale (anche questa in grossi blocchi di travertino), nel complesso sono state scoperte anche opere che lasciano pensare a pratiche religiose, tra cui diversi bronzetti figurati che oggi sono conservati presso il museo di Asciano. Rimanendo in tema storico, gli stabilimenti che hanno fatto la storia di Rapolano Terme sono due: le Terme San Giovanni, immerse nella collina senese, e le Terme Antica Querciolaia, vicine al centro abitato.
Basta guardare le vie di Rapolano Terme inoltre per capire come anche questo comune sia stato attraversato dallo splendido Rinascimento senese: il comune è infatti letteralmente ricoperto di architetture religiose di prestigio, tra cui spiccano gli edifici sacri.
E’ da visitare la Porta dei Tintori (XIV sec.), una delle porte di accesso alla città, con le mura medioevali e le torri circolari realizzate dai senesi durante il Trecento.
Sia all’interno che all’esterno del centro storico di Rapolano Terme si possono visitare alcune chiese interessanti.
All’interno dell’abitato, in Piazza del Castellare, sorge la chiesa trecentesca di San Bartolomeo. Ormai priva di facciata, la chiesa è inglobata tra due edifici. All’interno si trovano un altare cinquecentesco ed una Madonna con Bambino e Santi di Vincenzo Rustici.
La chiesa del Corpus Domini ( o della Fraternità) si affaccia sulla centralissima piazza Matteotti con una facciata anonima, ma all’interno conserva alcune opere interessanti come l’affresco Madonna col Bambino e i Santi Giovanni Battista e Girolamo riferibile alla bottega di Girolamo di Benvenuto, la Madonna del Rosario e i Quindici misteri del Rosario di Francesco Bartalini.
A poca distanza dalla stazione ferroviaria, fuori dall’abitato, si trova la Pieve romanica di San Vittore (XI secolo), a tre navate con abside semicircolare; all’interno è conservato un frammento di affresco con San Ansano, della fine del Trecento e una terracotta policroma, dell’inizio del XVI secolo, raffigurante la Madonna col Bambino.
Una escursione meritano anche l’abbandonato borgo-castello di Poggio Santa Cecilia, dove soggiornò anche Garibaldi, e Serre di Rapolano dove si trova lo splendido Palazzo Gori, medioevale. Nelle vicinanze il Parco delle Crete Senesi, i borghi di Asciano, Buonconvento, Armaiolo, Trequanda ed i Castelli di Modanella e San Gimignanello. Da non perdere la straordinaria Abbazia di Monte Uliveto Maggiore, un grande complesso monastico con un importante patrimonio artistico e librario. Infine segnaliamo il Complesso Termale Etrusco-Romano situato in località Campo Muri. Il sito, risalente al III secolo avanti Cristo, presenta un’estensione superiore a 8.000 metri quadri e si trova nelle vicinanze delle Terme di San Giovanni.
La cucina locale, tipicamente senese, offre piatti a base di produzioni agricole, forestali e zootecniche. Tra i piatti consigliati e conditi con l’ottimo olio extravergine Terre di Siena DOP, troviamo la “ribollita”, minestra a base di fagioli, scalogno, carote, cavolo nero e verdure selvatiche di stagione; i “pici”, grossi spaghetti fatti a mano conditi con cacio e pepe, con aglio e pomodoro, con salsiccia o con sugo di anatra; tra i secondi la bistecca “Chianina” ed i derivati dei maiali razza “cinta senese” da cui si ricavano carni prelibate e ottimi salumi; la cacciagione, i formaggi pecorini e vaccini, il miele, il tartufo, i funghi, i dolci. Naturalmente tutti accompagnati dagli ottimi vini locali, tra cui il Chianti, la Vernaccia bianca, il Galestro, fino al Brunello di Montalcino ed ai vini passiti.

Le acque

A Rapolano Terme sono presenti due stabilimenti termali, le Terme Antica Querciolaia struttura all’avanguardia recentemente ampliata e dotata di un ampio parco piscine e le Terme San Giovanni che, secondo la tradizione erano frequentate anche da Santa Caterina da Siena. Le acque ipotermali sono principalmente acque solfuree, bicarbonato-calciche, sgorgano dal sottosuolo alla temperatura di 39-40°C e si caratterizzano per un’elevatissima concentrazione di sali.

Indicazioni terapeutiche

Le indicazioni terapeutiche riguardano patologie della pelle, dell’apparato locomotore e muscolo-scheletrico, malattie otorinolaringoiatriche e delle vie respiratorie. Si curano anche affezioni dermatologiche, ginecologiche e cardiocircolatorie. In particolare per osteoartrosi, reumatismi extra articolari, discopatie, dolori cervicali e lombari, periartriti, osteoporosi e altre forme degenerative, spondilo artrosi, artrite reumatoide (solo in fase silente), fibromialgie. Inoltre per la pelle: psoriasi, eczema cronico, dermatite seborroica, dermatosi pruriginosa, orticaria. Utili anche per bronchiti croniche, rinosinusiti croniche, faringolaringiti croniche, riniti allergiche.
I fanghi sono indicati per osteoartrosi, reumatismi extra articolari, discopatie, dolori cervicali e lombari, periartriti, osteoporosi e altre forme degenerative, spondilo artrosi, artrite reumatoide (solo in fase silente), fibromiositi. Inoltre per la pelle: psoriasi, eczema cronico, dermatite seborroica, dermatosi pruriginosa, orticaria, acne giovanile.

Le cure ed i trattamenti

Nelle Terme San Giovanni si curano le patologie osteoarticolari (artrosi, artrite reumatoide, polimialgia, artrite psoriasica, fibromialgia, reumatismi o post-operatoria e post-traumatica); le patologie dermatologiche (per inestetismi cutanei quali acne o cicatrici da ustione o post-chirurgiche); le patologie dell’apparato respiratorio; quelle dell’apparato vascolare (ritenzione idrica, stasi linfatica o insufficienza del circolo venoso).
Inoltre si curano malattie adolescenziali come acne o dismenorrea e si curano donne in climaterio, in perido menopausale o in menopausa oncologica, donne con diagnosi di neoplasia mammaria in fase pre o post-operatoria, sottoposte a chemio o radioterapia, nella fase di follow-up oncologico.
Si praticano anche trattamenti preventivi per la riduzione dei rischi relativi all’obesità, all’ipertensione arteriosa, al diabete, alla sindrome metabolica, alle malattie cardiovascolari, alle alterazioni dei lipidi nel sangue (trigliceridi e colesterolo), alle alterazioni umorali.
Sono disponibili vari trattamenti, tra cui inalazioni, bagni, fanghi, aerosol, nebulizzazioni, bagno turco. Vengono proposti anche trattamenti dimagranti, terapie omeopatiche e a base di erbe, ventilazione polmonare, fisioterapia e riabilitazione.
Nelle terme Antica Querciolaia l’azione terapeutica può avvenire per immersione, come nel caso delle affezioni che riguardano l’apparato osteo-articolare e cutaneo, oppure per inalazione, come nel caso delle patologie respiratorie.
Nello specifico si curano:

  • apparato respiratorio o otorinolaringoiatra: riniti, faringiti, laringiti, sinusiti, tonsilliti, otiti
  • malattie osteoarticolari: reumatismo cronico, artropatie croniche, esiti di traumi
  • malattie cutanee: acne, seborrea, eczemi, orticaria, psoriasi
Si curano le patologie croniche dell’ apparato respiratorio e in otorinolarigoiatria (riniti, faringiti, laringiti, sinusiti, tonsilliti, otiti) e le malattie osteoarticolari (reumatismo cronico, artropatie croniche, esiti di traumi), sia per la cura, sia per la prevenzione.
Le malattie che si possono curare sono: tracheite, tracheo-bronchite, bronchite cronica, sordità rinogena, insufficienza tubarica, rinite cronica, rinite ipertrofica, rinite pediatrica, artrosi lombare, cervicale, reumatismo cronico mono e poliarticolare, esiti post traumatici dell’apparato locomotore, rigidità articolare, artrosi post-traumatica. Si trattano anche: cervicalgia, lombosciatalgia, periartrite scapolo omerale, postumi di frattura, gonartrosi, cervico-brachialgia, spondilo discoartrosi, lombosciatalgia, tendiniti, epicondiliti, fascite plantare, lesioni traumatiche acute, postumi di fratture, scoliosi, ernia discale, artrosi nelle varie forme, tendiniti.

Cosmesi

Dalle acque della sorgente termale Terme San Giovanni nasce la linea cosmetica STR in cui elementi minerali estratti dalle acque termali e piante officinali si combinano in un perfetto equilibrio tra natura, tecnologia, efficacia e qualità. Ricco assortimento di creme viso e corpo, scrub viso e corpo, latte e tonico, siero istant lifting, olio antiossidante, maschere viso, sali per piedi, olio protettivo per capelli, solari idratanti, emulsione dopobarba, shampoo termale, saponette di fango termale e altro.

Come raggiungerci

Tags
Leggi tutto
Back to top button